Loading...
Cerca nel sito

09. L’Istituto di Fisica tra le due guerre: Orso Mario Corbino e Enrico Fermi

L’Istituto di Fisica tra le due guerre: Orso Mario Corbino e Enrico Fermi

Il progetto ha come finalità la valorizzazione della memoria storica del complesso monumentale di via Panisperna e dei principali attori che furono protagonisti della fisica italiana, tra la fine dell’Ottocento e gli anni ’40 del Novecento.

Proseguendo il lavoro iniziato con lo studio della biografia scientifica del primo direttore, Pietro Blaserna (1836-1918), si è studiata la figura e l’opera del suo successore, il fisico Orso Mario Corbino (1876-1937), che diresse l’Istituto di Fisica dal 1918 al 1937, anno della morte, e ne traghettò il trasferimento nella nuova sede all’interno della città universitaria della Sapienza. Si è posta l’attenzione su alcuni eventi particolarmente significativi legati alla direzione di Corbino, sia a livello istituzionale e organizzativo, con particolare riferimento ai rapporti con Enrico Fermi e il suo gruppo di collaboratori; sia a livello di comunicazione e alta diffusione della cultura scientifica, e in particolare della Fisica.

Fig.Chicago Pile-1, 2 dicembre 1946 (4* anniversario)

Referente di progetto

Miriam Focaccia

Collaboratori

Raffaella Simili, Alma Mater Studiorum-Università di Bologna
Giovanni Paoloni, Sapienza Università di Roma
Sandra Linguerri, Alma Mater Studiorum-Università di Bologna
Giovanni Battimelli, Sapienza Università di Roma
Adele La Rana, Università degli Studi di Verona/Sezione INFN-Roma1.

Società Italiana di Fisica
Società Italiana di Storia della Scienza
Società Italiana Storia della Fisica e dell’Astronomia Accademia delle Scienze dell’Istituto di Bologna
Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci-Milano
Alma Mater Studiorum-Università di Bologna
Sapienza Università di Roma

Al momento, in un contesto di studi di genere, si sta portando avanti una ricerca tesa a evidenziare, da un lato, la presenza femminile in via Panisperna, dalla fine dell’Ottocento fino al 1937; dall’altro, le collaborazioni nel periodo americano di Fermi, a partire dal 1938, con Joan Hinton in occasione del Progetto Manhattan; con Leona Woods presso l’Università di Chicago e altri laboratori; con Maria Goeppert-Mayer, Premio Nobel nel 1963, con cui ha condiviso
ricerche e scambi proficui di idee.
Le ricerche comprendono scambi epistolari, pubblicazioni scientifiche, materiali archivistici editi e inediti.

M. FOCACCIA – Orso Mario Corbino- Un Manager della ricerca a via Panisperna. Antologia di scritti (in stampa)
M. FOCACCIA – Not only boys at via Panisperna (in preparazione)
M. FOCACCIA, (2021). Tra politica e medicina: il no di Bartolo Nigrisoli, Rivista di Storia dell’Università di Torino, X/2, 2021, pp. 2-11.
M. FOCACCIA, (2022). Per non dimenticare: Vito e Edoardo Volterra, SIF Prima Pagina, 97 /2022
M. FOCACCIA, (2022). 125 anni fa nasceva la Società Italiana di Fisica, 97 /2022M. FOCACCIA, (2021). Novanta anni fa ci fu chi disse no, SIF Prima Pagina, 95/2021
M. FOCACCIA, (2021). Irène, Marie e le “Petites Curie”, SIF Prima Pagina, 94/2021
M. FOCACCIA, (2021). Caroline Herschel e la sua cometa,SIF Prima Pagina, 92/2021
M. FOCACCIA, (2021). Happy birthday bosone di Higgs! (con S: Arcelli), SIF Prima Pagina, 91/2021 M. FOCACCIA, (2021). Google dedica un doodle a Laura Bassi, SIF Prima Pagina, 88/2021
M. FOCACCIA, (2021). Una cattedra per Laura Bassi. Bologna 1732 (con R: Simili), SIF Prima Pagina, 77/2021 M. FOCACCIA, (2021). Laura Bassi. Emblem and primacy of Settecento science (con L. Cifarelli), Physics News. Bulletin of the Indian Physics Association, 51/3, pp. 43-45.
M. FOCACCIA, (2021). The ‘practical school’ of Physics at via Panisperna: from the lecture theatre to the laboratory, “Physis”, 2020/1-2, LV, pp. 400-414.