Loading...
Cerca nel sito

03. Complessità e intelligenza artificiale per le sfide dei Sustainable Development Goals

Complessità e intelligenza artificiale per le sfide dei Sustainable Development Goals

Il nostro ambiente e le nostre società sono chiaramente in pericolo e stanno subendo importanti trasformazioni strutturali, in particolare attraverso il cambiamento climatico, la globalizzazione e la digitalizzazione.

In questo contesto, la crisi in atto legata al COVID-19 non ha fatto altro che rendere ancora più urgenti e pressanti le proposte relative agli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SGD).
Sebbene le vie d’uscita dalla situazione attuale non siano ancora visibili, è chiaro che la crisi che stiamo vivendo ha il potenziale per cambiare profondamente le nostre abitudini e le nostre vite.
Questo complesso sistema di sfide richiede lo sviluppo di nuovi strumenti e metodi per ideare nuove soluzioni, pianificare soluzioni ottimali e gestire efficacemente le emergenze.

Questo progetto sarà realizzato in collaborazione con il Sony Computer Science Lab  Parigi e Roma, diretto Vittorio Loreto del Dipartimento di Fisica della Sapienza Università di Roma.
La Sony CSL è impegnata da anni nelle tematiche legate agli obiettivi di sviluppo sostenibile, e questo progetto di importanza strategica si propone per la creazione di un nuovo laboratorio congiunto tra CREFe CSL che possa unire in un unico spazio le scienze, le arti e il mondo degli affari per spingere l’innovazione e puntare a soluzioni concrete e applicabili su larga scala.

Vittorio Loreto
Pietro Gravino
Riccardo Monechi
Alessandro Londei
Elisabetta Falivene
Marco Delmastro
Fabio Saracco

Il presente progetto si concentrerà su tre aree principali:

1.Città Sostenibili

A causa del crescente livello di urbanizzazione a livello globale, molti SDGs sono destinati ad affrontare questioni relative agli spazi urbani per:

migliorare l’accessibilità e la mobilità (SDG 11.2, 11.7);
ottimizzare la logistica e la gestione dei rifiuti (SDG 12.4);
migliorare l’inclusione (SDG 10.7, 11.7);
e promuovere una transizione verde (SDG 13.2).

La ricerca sarà focalizzata sullo sviluppo di piattaforme What-if per valutare la situazione degli ambienti urbani su diverse questioni (qualità del trasporto pubblico, inclusività, attività economiche), e prevederne l’evoluzione in scenari progettati dall’utente alla ricerca di possibili soluzioni;

2. Disinformazione e dialogo sociale

Un’altra serie di sfide rilevanti è legata alla disinformazione. che mina il dialogo sociale e può avere un forte impatto su diversi SDGs. Ad esempio, la disinformazione sta minando la consapevolezza sulle vaccinazioni (SDG 3: Buona salute e benessere), ostacola il processo decisionale sui cambiamenti climatici (SDG 13: Azione per il clima) e minaccia il processo democratico e la coesione sociale (SDG 16: Forte istituzioni per la pace e la giustizia).

La ricerca intende  fornire soluzioni scientifiche e a lungo termine alle sfide critiche dell’era dell’informazione basate su nuovi sistemi di raccomandazione, nuovi meccanismi di reputazione delle fonti di notizie e le dinamiche della domanda e dell’offerta di informazioni nell’ecosistema delle notizie;

3.AI e Machine Learning for Innovation,

La ricerca sarà focalizzata sullo sfruttamento della capacità di un sistema di intelligenza artificiale – dotato di specifici algoritmi di apprendimento dell’esplorazione delle novità – per valutare la migliore e più probabile evoluzione di un sistema di riferimento non stazionario come brevetti, articoli scientifici e ottimizzazione dei sistemi sociali.

Sony CSL – Tokyo – Japan
Complexity Science Hub Vienna – Austria Museo MAXXI
Camera di Commercio di Roma e Innovacamera AGCOM
Roma Capitale
Roma servizi per la mobilità
Sapienza Università di Roma