Loading...
Cerca nel sito

Il Premio Nobel per la Fisica torna in Sapienza

Congratulazioni a Giorgio Parisi, Syukuro Manabe e Klauss Hasselmann per aver vinto il Premio Nobel per la Fisica 2021.

Il riconoscimento consegnato al Professor Giorgio Parisi in particolare rappresenta il sesto Premio Nobel per la fisica ricevuto da uno scienziato italiano.

Si tratta anche del secondo Premio Nobel ottenuto da uno studioso dell’Università La Sapienza, il primo fu attribuito ad Enrico Fermi.

Parisi ha conquistato questo riconoscimento per i suoi numerosi e fondamentali contributi nel campo della fisica dei sistemi complessi e più precisamente “per la scoperta dell’interazione tra disordine e fluttuazioni nei sistemi fisici dalla scala atomica a quella planetaria”.

Syukuro Manabe e Klauss Hasselmann hanno ricevuto il Premio Nobel “per la modellazione fisica del clima terrestre, quantificando la variabilità e prevedendo in modo affidabile il riscaldamento globale”.

Il Premio Nobel per la fisica di quest’anno è dedicato a un settore scientifico nel quale il CREF è attualmente molto impegnato: la complessità dei sistemi fisici e naturali.

Tra gli scienziati nominati all’interno delle referenze nel documento “Scientific Background on the Nobel Prize in Physics 2021”, figurano Roberto Benzi e Claudio Conti, il primo membro del Consiglio di Amministrazione del CREF, e il secondo responsabile di un importante progetto del CREF sulla fotonica dei sistemi complessi e disordinati.

Segnaliamo infine che Giorgio Parisi ha ricoperto il ruolo di Consigliere di Amministrazione nel primo CdA del CREF agli inizi degli anni duemila.