Loading...
Per poter programmare una Fase 2 è necessario comprendere i motivi del rallentamento della diffusione dell’epidemia, che comunque continua a persistere in Italia  più a lungo di quanto sperato. Osservando lo sviluppo del virus su scala nazionale, va considerato che esso è dovuto alla somma degli andamenti di diverse Regioni, o anche di diversi gruppi di Comuni all’interno di ogni Regione. Dunque, il dato nazionale è il risultato di tendenze eterogenee che rende difficile una previsione, anche su scala regionale, considerando, inoltre, che la rete su cui l’epidemia si sviluppa è molto complessa: alcune reti sono inclini alla diffusione e alla persistenza delle infezioni, qualunque sia il tasso di diffusione. In questa situazione, avere un dataset completo per tracciare l’andamento del virus è la chiave per poterlo contenere, e per predisporre un eventuale rilassamento delle misure ad hoc per i diversi territori. Al momento esistono sicuramente dei dati migliori, ma non sono pubblici.
Link all'articolo pubblicato su Il Fatto Quotidiano
 
Il premio Nobel per la Fisica Barry C. Barish, in Italia per svolgere le lezioni della Cattedra "Enrico Fermi" presso la Sapienza - Università di Roma, è venuto in visita al Centro Ricerche Enrico Fermi (CREF) nella storica Palazzina di Via Panisperna, accompagnato da un gruppo di docenti e ricercatori dell’Università.
Nella foto da sinistra: Adele La Rana, Marta Pepe, Stephanie L. Barish, Barry C. Barish, Samoan R. Barish, Luciano Pietronero, Giovanni Battimelli, Giuseppe Martellotti, Francesca Salvatore, Francesco Sylos Labini, Paolo Lipari, Daniela Anzellotti
L'assessore alla scuola, all'edilizia scolastica e verde scolastico, nella giunta della Presidente del Municipio del Comune di Roma, Prof. Giovanni Figà Talamanca, è venuto questa mattina in visita al Centro Ricerche Enrico Fermi (CREF) per discutere le possibili collaborazione con la Giunta del primo Municipio e per organizzare in maniera sistematica le visite delle scuole presso il Museo del CREF.
Nella foto da sinistra a destra: il Prof. Giovanni Figà Talamanca, il Dott. Francesco Sylos Labini del CREF, la Dott. Miriam Focaccia del CREF, la Dott. Marta Pepe del CREF ed il Prof. Luciano Pietronero Presidente del CREF.
Il 6 Febbraio, per consolidare i rapporti tra il Centro Ricerche Enrico Fermi e l'Università degli Studi di Roma "La Sapienza", si è svolta la visita ufficiale del Rettore di Sapienza presso la Palazzina di Via Panisperna. Si è discusso delle possibili sinergie tra le due istituzioni accademiche e dei termini della prossima convezione.
Nella foto, da destra a sinistra: Il Rettore dell’Università Sapienza Prof. Eugenio Gaudio, il Presidente del Centro Ricerche Enrico Fermi Prof. Luciano Pietronero, il Presidente del Comitato Panisperna Athos De Luca, il Prof. Riccardo Faccini Preside della Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali dell’Università Sapienza, il Dott. Francesco Sylos Labini del Centro Ricerche Enrico Fermi, il Prof. Paolo Matoloni Direttore del Dipartimento di Fisica dell’Università Sapienza ed il Prof. Teodoro Valente Prorettore alla Ricerca dell’Università Sapienza.